Palchi nei Parchi
Torna all'elenco

Gli spettacoli sono ad ingresso

gratuito, con possibile 

offerta libera green, 

previa prenotazione

(entro le ore 19.00 del

giorno precedente).

 

 

Palchi nei Parchi

In caso di maltempo

gli appuntamenti sono

spostati al giorno successivo 

con lo stesso orario, 

tranne il 23 luglio 

(24 luglio ore 09.00).

Dettaglio Spettacolo

PIÙ BRUTTO DI COSÌ

La bella e il bestiolino

Vivaio Pascul

Tarcento (Ud)

Venerdì 3 Settembre / ore 16:30

CON Maria Giulia Campioli Claudio Mariotti

REGIA

Maria Giulia Campioli

SCENOGRAFIA

Elia Venturini

PRODUZIONE

Teatro al Quadrato

Programma

Lui è brutto e questo lo ha reso timido. Invece Lei è bella e solare, sorride al mondo ed il mondo le sorride.

 

Lui e Lei sono vicini di casa. Lui l’ammira, ma Lei non sa nemmeno che esi- ste. Non lo sa perché Lui si nasconde sempre. Ha paura di essere rifiutato. Si sente brutto, mentre Lei è troppo bella... Così si limita ad ascoltarla e seguirla. Ha sempre fatto in modo di non incrociarla mai, neanche per sbaglio. Poi un giorno l’imprevisto: un attimo di distrazione, uno starnuto, due sguardi che si incrociano e tutto cambia.

 

Un taglio cinematografico che riesce appieno nell’intento che si prefigge: raccontare una storia e trarne un insegnamento, proprio come le fiabe più belle.  

- Giulio Bellotto -

 

Premiazione del concorso "Teatro e musica nel Bosco"

Le Nostre Parole
PRESENTAZIONE DEL VIVAIO, PERCORSO GUIDATO PER BAMBINI NEL BOSCHETTO PASCUL

 

A cura dei Vivaisti

La Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia gestisce due vivai forestali che hanno la funzione di produrre piante autoctone, destinate alla distribuzione. Le specie prodotte sono più di sessanta ed il loro ciclo vitale è seguito completamente da personale vivaistico altamente specializzato.

 

Cosa si fa al Vivaio Pascul di Tarcento?

- si producono piantine in vaso e a radice nuda certificate di specie autoctone o naturalizzate di provenienza locale
- si tutela la biodiversità grazie all’Arboreto Pascul, all’area boschiva con sentieri e al piccolo bosco certificato PEFC
- si ospitano stage e si collabora con l’ERSA, con l’Università di Udine e Trieste e si accolgono le scuole per progetti di didattica, laboratori e percorsi nel labirinto vegetale

Vivaio Pascul
Descrizione

La Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia gestisce due vivai forestali che hanno la funzione di produrre piante autoctone, destinate alla distribuzione, così come stabilito dalla L.R. 9/2007. Le specie prodotte sono più di sessanta ed il loro ciclo vitale è seguito completamente da personale vivaistico altamente specializzato.

Il ciclo produttivo delle piante parte dalla raccolta dei semi, oppure dal taleaggio, rigorosamente da piante esistenti in zone del territorio del Friuli Venezia Giulia, procede con la semina, la produzione in contenitori con il passaggio in vaso o la messa a dimora a terra, per giungere alla distribuzione che viene completata con la certificazione di qualità (D.Lgs. 386/2003).

 

Le piante prodotte nei vivai vengono concesse sia agli Enti pubblici (gratuitamente) che ai soggetti privati (a pagamento), per realizzare impianti di arboricoltura da legno e opere di sistemazione idraulico-forestale, per effettuare interventi di didattica ed educazione ambientale e per la rinaturalizzazione di aree interessate da grandi opere o percorse dal fuoco e altre calamità naturali.

 

Molti degli arbusti piantati in Regione per disposizione della L. 113/1992 (un albero per ogni neonato) provengono da vivai di Tarcento e Maniago.

I vivai partecipano alle fiere di settore e sono impegnati anche nella didattica: le scuole infatti spesso vi fanno visita per seguire progetti di didattica ambientale e visitare gli arboreti dei siti.

 

I vivai quindi sono importanti per conservare la biodiversità e tutelare il patrimonio genetico forestale autoctono, per far conoscere alle nuove generazioni la nostra ricchezza ambientale, boschiva, naturale e forestale. Inoltre, sostenendo l’utilizzo, la moltiplicazione e la diffusione delle specie forestali arboree e arbustive di provenienza certificata (L.R. 9/2007), si consente di migliorare la composizione e la struttura dei popolamenti forestali pubblici e privati

 

 

A Tarcento la produzione è di piantine in vaso a radice nuda certificate. La superficie destinata alla produzione vivaistica è di 2 ettari, con tunnel e serre, cui si aggiunge l’arboreto: questa è un’area boschiva, facilmente praticabile grazie a rinnovati sentieri, realizzata artificialmente per ricreare un habitat significativo e per la tutela della biodiversità; nella zona retrostante si trova un piccolo bosco certificato PEFC. E’ stato realizzato un labirinto di carpino bianco percorribile a piedi, per arricchire l’offerta delle attività didattiche.

 

Per informazioni relative alla concessione delle piante e alle visite didattiche contattare direttamente i vivai 

Vivaio Pascul - Tarcento (UD)

via Pradandons, 15 - tel 0432 785029

vivaioforestale.pascul@regione.fvg.it

Come Arrivare

Raggiungibile in auto.