Palchi nei Parchi
Torna all'elenco

Gli spettacoli sono ad ingresso

gratuito, con possibile 

offerta libera green, 

previa prenotazione

(entro le ore 19.00 del

giorno precedente).

 

 

Palchi nei Parchi

In caso di maltempo

gli appuntamenti sono

spostati al giorno successivo 

con lo stesso orario, 

tranne il 23 luglio 

(24 luglio ore 09.00).

Dettaglio Spettacolo

IL MAESTRO

Un omaggio a Ennio Morricone

Bosco Romagno

Cividale del Friuli (Ud)

Venerdì 30 Luglio / ore 20:15
The 1000 Streets’ Orchestra

 

Musiche di Ennio Morricone


 
Programma

The 1000 Streets’ Orchestra 

VOCE Eleonora Lana  VIOLONCELLO Massimo Favento

TROMBA Andrea Bonaldo BASSO, CHITARRA Riccardo Pitacco

BASSO, TASTIERE, SAX Walter Grison

PERCUSSIONI Denis Zupin PIANOFORTE Giulio Scaramella 

VOCE RECITANTE Matteo Cernuta

 

A un anno dalla scomparsa del Maestro, il Teatro Miela, in collaborazione con “The 1000 Streets’ Orchestra”, propone un concerto in suo onore.

Le melodie indimenticabili e le colonne sonore più famose scritte dal premio Oscar Ennio Morricone saranno riportate in vita da una formazione cameristica dell’orchestra: tromba, pianoforte, voce e percussioni, strumenti caratteristici del suo linguaggio timbrico saranno affiancati da un violoncello che riporta il calore dell’orchestra d’archi e da una solida sezione ritmica, che enfatizza i momenti più energici.

 

Una voce recitante, a metà strada tra un presentatore e una voce narrante, ci accompagnerà nel viaggio dall’arida terra del West alle interminabili crociere transoceaniche a bordo del Virginian.
Mi piacerebbe che ci trasformassimo tutti in dei suoni. In fondo, se in origine eravamo dei suoni, mi pare bello pensare che torneremo ad esserlo.


- Ennio Morricone -

Le Nostre Parole
I CAMBIAMENTI CLIMATICI

A cura dell’Ispettorato forestale di Udine, Trieste e Gorizia e dell’Ispettorato forestale di Tolmezzo

Negli ultimi giorni dell’ottobre 2018, sulle Alpi Centro orientali, dalla Lombardia alla nostra regione, si è scatenata la tempesta Vaia, con piogge costanti e soprattutto venti che in certi punti hanno raggiunto i 200 km/h.

 

Per le foreste, Vaia è stata uno dei più disastrosi effetti dei cambiamenti climatici mai registrati in Italia: oltre 8 milioni di metri cubi di alberi abbattuti in poche ore, quanti se ne taglierebbero in sei anni. Ma Vaia non si è fermata ancora, perché oggi una sua conseguenza continua a minacciare i boschi: è il bostrico tipografo (Ips typographus), un piccolo coleottero che si nutre del legno dell’abete rosso, deposita le uova sotto le cortecce degli alberi abbattuti da Vaia e poi si propaga sulle piante sane circostanti.

 

Oggi il bostrico viene contrastato per ripristinare la funzionalità degli ecosistemi forestali e per ridurre il rischio di innesco e propagazione degli incendi boschivi causati dal legno secco che permane in foresta.

Bosco Romagno
Descrizione

Il bosco romagno è storicamente conosciuto per un famoso fatto di sangue. Qui, quando ancora era una parte della macchia selvaggia, vennero portati dei partigiani osovani, prelevati da elementi delle Brigate Garibaldi. Interrogati, in seguito vennero giustiziati nei pressi del bosco e qui sotterrati. Una lapide ricorda la tragica circostanza. Il bosco è composto da una ricca vegetazione e fauna che conferiscono grande varietà di paesaggio. Una parte della superficie è invece costituita da prati.

 

All’interno del bosco è possibile vedere caprioli, volpi,  tassi, scoiattoli, ghiri e qualche raro esemplare di gatto selvatico. Nei corsi d’acqua molto puliti si può trovare il gambero di fiume. E’ presente anche un’area ricreativa dove i bambini possono giocare all’aria aperta. I comodi sentieri, inoltre, permettono al visitatore di compiere escursioni, passeggiate e di praticare dello sport su un percorso ginnico. Per l’ora di pranzo è disponibile anche una pausa ristoro nel bel mezzo della natura.

Come Arrivare

Raggiungibile in auto e breve camminata.

 

Le entrate sono:

1) dalla Strada di Spessa nell’omonima località;

2) sulla Strada Provinciale Prepotto - Corno di Rosazzo;

3) a Gramogliano vicino alla citata provinciale Prepotto-Corno di Rosazzo.

Evento realizzato in collaborazione con

                                                                         Associazione Mittelfest