Palchi nei Parchi
Torna all'elenco

Gli spettacoli sono ad ingresso gratuito 

con possibile offerta libera green.
Si raccomandano plaid o cuscino per sedersi sull’erba e abbigliamento comodo.

 

Palchi nei Parchi

Le indicazioni sulle variazioni a causa del maltempo sono riportate nelle pagine dedicate al singolo evento.

 

Dettaglio Spettacolo

CORTE DI LUNAS

Baluardo Donato

Bastioni, Palmanova (Ud)

Domenica 25 Agosto / ore 18:30

VOCE Giordana Gismano
GHIRONDA Martina Fabris
FLAUTO Maria Teresa Vivianetti
BOUZOUKI David Bressani
CHITARRE Nicolas Nicoletti
BASSO Massimo Girardi
BATTERIA Riccardo Olivo

 

In caso di maltempo:
Teatro Gustavo Modena, Palmanova (Ud)

Programma Spettacolo

La Corte di Lunas è un gruppo folk-rock, che sul palco porta un’alchimia speciale, arricchendo il proprio stile con influenze prog e medievali, mescolando il tutto con cori polifonici e un tocco teatrale, sino a portare in vita le storie raccontate con un sound unico e personale. Le melodie degli strumenti tradizionali - bouzouki, ghironda e flauto - si fondono con un comparto ritmico più moderno, costruendo così un intreccio su cui la voce, calda e potente, può viaggiare. L’amore per le proprie terre è il cuore pulsante della loro musica, che custodisce le leggende del Friuli Venezia Giulia, tramandate di madre in figlio e sopravvissute alle intemperie dei secoli. Il concerto, in chiave acustica e immersi nel verde, saprà esaltare il desiderio di riconnessione con la natura che le loro canzoni racchiudono.

 

In collaborazione con Comune di Palmanova.

 

Ore 17.00: PASSEGGIATA STORICO NATURALISTICA di 60 minuti circa attraverso il parco storico dei Bastioni.

A cura del Comune di Palmanova.

Per prenotazioni: info@palchineiparchi.it

Le Nostre Parole
DAI SEMI ALLA CERTIFICAZIONE DI QUALITÀ

I Vivai Forestali Regionali.

 

Baluardo Donato
Descrizione

Unico esempio di città di fondazione ancora intatta nella propria forma di stella a nove punte, Palmanova è uno dei più importanti modelli di architettura militare in età moderna, con la sua pianta a stella formata da tre cerchie murarie concentriche, due realizzate dalla Serenissima Repubblica di Venezia composte da nove baluardi e nove rivellini e una terza, la più esterna, composta da nove lunette, aggiunta da Napoleone all’inizio del XIX secolo.

Fu realizzata nel 1593 sulla base di una precisa idea progettuale elaborata da un’équipe di ingegneri per rafforzare le difese sul territorio friulano contro le scorrerie dei Turchi e le mire espansionistiche degli Asburgo: un perfetto esempio di fortificazioni “alla moderna” di età tardo rinascimentale. Nel 1960 la fortezza venne dichiarata Monumento Nazionale. Il 9 luglio 2017 è entrata a far parte del Patrimonio Mondiale Unesco, all’interno del sito transnazionale “Le opere di difesa veneziane tra XVI e XVII secolo. Stato da terra – Stato da Mar occidentale”, assieme alle città di Bergamo, Peschiera del Garda, Sebenico, Cattaro e Zara (info www.unesco-venetianfortresses.com). Dal 2018 è anche inserita tra i Borghi più belli d’Italia. I bastioni sono i terrapieni dalla caratteristica forma a punta di freccia che danno origine ad una delle cinte murarie dalla forma di stella a nove punte. Il progetto LIFE PollinAction, di cui la Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia è partner, intende incrementare l’eterogeneità paesaggistica in aree seminaturali attraverso il miglioramento di praterie di diversa ecologia in cui le diverse specie di impollinatori possono trovare, a brevi distanze, risorse (nettare e polline), siti di riproduzione, nidificazione e svernamento. Si punta a raggiungere importanti risultati, come l’aumento della diversità di specie vegetali, dell’eterogeneità paesaggistica e della connettività a favore degli insetti impollinatori.

 

come raggiungere

Raggiungibile in auto dal parcheggio di Via Scamozzi (dietro il Duomo) e breve camminata.

Evento realizzato in collaborazione con