Palchi nei Parchi
Torna all'elenco

Gli spettacoli sono ad ingresso gratuito 

con possibile offerta libera green.
Si raccomandano plaid o cuscino per sedersi sull’erba e abbigliamento comodo.

 

Palchi nei Parchi

Le indicazioni sulle variazioni a causa del maltempo sono riportate nelle pagine dedicate al singolo evento.

 

Dettaglio Spettacolo

CONFESSIONI DI UN MUSICANTE

Silvio Trotta canta Branduardi

Parco Brolo

San Quirino (Pn)

Venerdì 19 Luglio / ore 18:30

VOCE, CHITARRA Silvio Trotta
UILLEANN PIPES, BOUZOUKI, FLAUTI IRLANDESI Massimo Giuntini
CHITARRA, MANDOLINO Alessandro Bruni
VIOLINO Marna Fumarola

BATTERIA Andrea Nocentini
ORGANETTO, ZAMPOGNA Christian Di Fiore
BASSO Maurizio Bozzi

 

In caso di maltempo: Centro di documentazione e catalogazione dei Magredi presso il Parco Brolo

Programma Spettacolo

Confessioni di un musicante è la rivisitazione metabolizzata della musica di Angelo Branduardi da parte di Silvio Trotta, un musicista interessato da sempre ai repertori del grande cantautore italiano, nei quali rintraccia e riconosce le sue stesse grandi passioni: la musica popolare italiana, le sonorità nord europee e la musica antica dal sapore medievale. Tutto è giocato sui dichiarati intenti di Trotta, riconoscibili anche in Branduardi: il piacere di far musica e il recupero di quel patrimonio culturale immateriale tramandato in ogni angolo del mondo. Intorno a questo progetto, finalista al Premio Tenco nel 2019, Silvio Trotta è riuscito a coinvolgere un ensemble di straordinari musicisti del folk italiano.

In collaborazione con Associazione culturale Folkgiornale, Comune di San Quirino e FIAB.

 

 

Possibilità di fare una cicloescursione, prima o dopo l’evento, organizzata dalla FIAB.
La prenotazione è obbligatoria, entro le ore 18.00 del giorno precedente all’evento.

 

FIAB Pordenone Aruotalibera APS
www.aruotaliberapn.it

Le Nostre Parole
QUALCHE GRADO IN PIÙ, CHE VUOI CHE SIA effetti dei cambiamenti climatici nel nostro mare

Saul Ciriaco, Area Marina Protetta di Miramare.

Parco Brolo
Descrizione

Villa Cattaneo e il suo parco rappresentano una delle maggiori attrattive di San Quirino. Originariamente la villa era una palazzina residenziale risalente al sec. XVII, di proprietà dei conti Cattaneo, ricchi mercanti pordenonesi originari del bergamasco. Si trattava di un fabbricato di dimensioni limitate ma situato in una posizione strategica: al centro del paese, accanto alla chiesa e, come quest’ultima, si trovava all’interno della cortina, ovvero il recinto fortificato di epoca medievale.  Adiacente all’immobile, il «brolo» - terreno piuttosto esteso che nel passato era delimitato da una recinzione di sassi comprendente l’aia, la cantina e la stalla – ebbe funzione di giardino dei conti. Vi si accede tutt’ora da un monumentale ingresso attraverso cancelli sorretti da pilastri bugnati e sormontati da statue. All’epoca dei primi Cattaneo era in parte coltivato a vite e abbellito da una gloriette (padiglione ornato da piante rampicanti) e pergolati con statue e sedili in pietra. La gloriette, ancora visibile, si erge al lato di un centrale viale alberato, che costituisce una lunga passeggiata nel cuore del parco; sullo stesso lato oggi si trova un roccolo ben conservato. Nel 1989 il Comune di San Quirino è subentrato quale nuovo possessore della villa e del «brolo», quest'ultimo, oggi, uno dei parchi pubblici più suggestivi del pordenonese.

COME ARRIVARE

Raggiungibile in auto.

Evento realizzato in collaborazione con